Diocesi di Vicenza
 Home Page » Archivio News » 2020 » Ottobre 2020 » Nuove disposizioni liturgico pastorali  
Mercoledì 23 Settembre 2020
Disposizioni liturgico pastorali    versione testuale
Modulistica per le attività con minorenni






 
Aggiornamenti alle disposizioni diocesane per la celebrazione di alcuni sacramenti e la ripresa delle attività in parrocchia in particolare con i minori 

Tenendo conto delle ultime indicazioni date dalla Conferenza Episcopale Italiana, dal Ministero dell’Interno e dalla Regione Veneto in relazione all’emergenza sanitaria da COVID-19, si comunicano i seguenti aggiornamenti liturgico-pastorali per la Diocesi di Vicenza.

1)    Nella celebrazione del Battesimo dei bambini si mantengano le seguenti attenzioni:
a)    Nei riti di accoglienza il segno di croce, sulla fronte del battezzando, venga fatto solo dai genitori.
b)    Colui che presiede, ogni volta che si avvicina al bambino, deve indossare la mascherina.
c)    Prima di ogni unzione pre-battesimale e crismale, il ministro deve igienizzare il dito con un prodotto disinfettante.
d)    Nel caso del battesimo di più bambini al momento dell’infusione si abbia cura di evitare il riutilizzo dell’acqua; essa può essere raccolta a parte nella seconda vasca, se c’è, del fonte battesimale oppure in un apposito contenitore.
e)    La veste bianca e il cero siano affidate fin dall’inizio della celebrazione ai familiari, cosicché il ministro possa limitarsi a dire la formula, senza avvicinarsi al bambino e alla famiglia.
f)    Il rito dell’Effeta deve essere omesso.

Per quanto possibile, si assicuri una formazione adeguata ai genitori. Per ulteriori informazioni sulle proposte formative, si chiede gentilmente di rivolgersi all’Uffìcio per la Pastorale del Matrimonio e della Famiglia (tel. 0444 226551 in orario d’ufficio; e-mail: famiglia@vicenza.chiesacattolica.it ).

2)    Si ricorda che è possibile predisporre la celebrazione della Cresima di ragazzi, giovani e adulti purché:

a)    venga assicurato un percorso di formazione; per informazioni rivolgersi all’Ufficio per l’Evangelizzazione e la Catechesi (0444226571 - catechesi@vicenza.chiesacattolica.it');
b)    si organizzino gli incontri di preparazione nel rispetto delle norme vigenti;
c)    le celebrazioni avvengano in piccoli gruppi; se fuori dalle Messe d’orario si assicuri la presenza almeno dei catechisti e di altri ministri, così da garantire un minimo di dimensione comunitaria nel rispetto del distanziamento sociale;
d)    laddove è possibile, si può celebrare anche di venerdì sera oppure di sabato mattina.

Nella Chiesa latina il Sacramento della Confermazione è riservato al Vescovo per esprimere la dimensione diocesana e universale della vita ecclesiale; spetta in ogni caso al Pastore della Diocesi delegarne ad altri la presidenza. Fintantoché perdurerà l’attuale situazione emergenziale, il parroco potrà essere eccezionalmente delegato dal Vescovo a presiedere la celebrazione qualora non sia possibile assicurare la presenza del Vescovo o dei ministri straordinari della Confermazione.
Si ricorda che la concessione della facoltà è necessaria per la validità stessa del sacramento (cf. can. 882). Per fissare le celebrazioni ci si rivolga all'indirizzo email cresime@diocesi.vicenza.it. compilando il modulo, già uscito insieme al Prot. Gen. 198/2020  2020_198 Allegato 2_COMPILABILE (Modulo per le Celebrazioni delle Cresime 2020 che si riallega per agevolare la consultazione.

3)    L’impiego di cori e cantori, durante le funzioni religiose o in occasione di eventi di natura religiosa, «è possibile, purché i componenti mantengano una distanza interpersonale laterale di almeno un metro e almeno due metri tra le eventuali file del coro e dagli altri soggetti presenti. Tali distanze possono essere ridotte solo ricorrendo a barriere fisiche, anche mobili, adeguate a prevenire il contagio tramite droplet. L’eventuale interazione tra cantori e fedeli deve garantire il rispetto delle raccomandazioni igienico-comportamentali ed in particolare il distanziamento di almeno 2 metri» (Nota del Ministero dell'Interno - Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del 13 agosto 2020). Garantendo il rispetto delle suddette indicazioni, ai componenti del coro è permesso di non usare la mascherina durante il canto.
Nel caso gli spazi dove il coro si deve posizionare non fossero sufficienti, si consiglia di impiegare solo una parte dei cantori (es. due soprani, due contralti, due voci maschili, ecc.), tenendo il resto dei componenti nell’assemblea.

4)    Per quanto riguarda la capienza massima degli edifici di culto, il Comunicato della Regione Veneto - Area sanità e sociale del 26 agosto 2020 ammette la possibilità di far partecipare alle celebrazioni liturgiche un numero maggiore di 200 persone a condizione che si garantisca la distanza minima di sicurezza, che deve essere pari ad almeno un metro laterale e frontale e il rispetto di tutte le altre disposizioni igienico-sanitarie previste dalla normativa vigente.
Per quanto concerne la presenza dei fedeli in chiesa, «non sono tenuti all’obbligo del distanziamento sociale i componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi/congiunti, parenti con stabile frequentazione; persone, non legate da vincolo di parentela, affinità o di coniugio, che condividono abitualmente gli stessi luoghi e/o svolgono vita sociale in comune» (Nota del Ministero dell'interno - Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del 13 agosto 2020).

5)    Le offerte siano raccolte secondo modalità che garantiscano il distanziamento e il rispetto delle norme igienico sanitarie (per esempio attraverso contenitori collocati agli ingressi o in altro luogo idoneo oppure con apposite borse per la questua; si consiglia di effettuare la raccolta dopo la comunione per non rendere necessaria un’ulteriore igienizzazione delle mani da parte dei fedeli). In ogni caso si eviti di affidare la raccolta ai ragazzi.

6)    Possono essere messi a disposizione i foglietti per la Messa e gli avvisi parrocchiali, chiedendo ai fedeli di portare a casa il proprio. I foglietti eventualmente lasciati sulle panche andranno eliminati, evitando così di utilizzarli nuovamente. Non vanno fomiti altri sussidi per la liturgia o il canto che ne prevedano il riutilizzo.
 
7)    Potrà essere presente un numero limitato di ministri che prestano il servizio all’altare, garantendo il distanziamento e il rispetto delle norme igienico sanitarie.

 
8)    Il sacramento della Penitenza sia amministrato in luoghi ampi e areati, che consentano a loro volta il pieno rispetto delle misure di distanziamento e la riservatezza richiesta dal sacramento stesso. Sacerdote e fedeli indossino sempre la mascherina. Non si usino i confessionali.

9)    Si coglie l’occasione per ricordare il calendario aggiornato delle prossime Giornate Mondiali e Nazionali:

SETTEMBRE:
27 settembre: 106a Giornata del migrante e del rifugiato (venga devoluto il 25% di quanto raccolto nei modi ordinari)
 
OTTOBRE:
4 ottobre: Giornata per la carità del Papa (vengano devolute tutte le offerte raccolte nelle forme ordinarie e particolari)
18 ottobre: 94a Giornata missionaria (vengano devolute tutte le offerte raccolte nelle forme ordinarie e particolari)
 
NOVEMBRE
1 novembre: Giornata della santificazione universale 8 novembre: 70a Giornata del ringraziamento 15 novembre: 4a Giornata dei poveri
21    novembre: Giornata delle claustrali
22    novembre: Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero
 
10)    È possibile, e viene incoraggiata, la ripresa delle attività formative e ricreative in parrocchia (catechesi, associazioni, gruppi, ecc.).
Per quanto riguarda la catechesi, si suggerisce di fare riferimento al testo Ripartiamo insieme. Linee guida per la catechesi in Italia in tempo di Covid (cfr. file allegato Ripartiamo insieme) dell'Ufficio Catechistico Nazionale, quale aiuto per comprendere il senso e lo stile della nuova partenza. Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio per l’Evangelizzazione e la Catechesi (tel. 0444226571 in orario d’ufficio; e-mail: catechesi@vicenza.chiesacattolica.it ).
Per le attività con i minori ci si dovrà attenere alle Linee orientative per la ripresa dei percorsi educativi con minori, elaborate dall’Ufficio Giuridico della CEI, con relativa modulistica (cfr. file allegato Linee orientative con
Allegato 1 _Partecipazione percorsi catechistici minorenni COMPILABILEAllegato 2_ Patto Responsabilità - Catechesi COMPILABILE)

Nelle prossime settimane si consiglia di valutare con i consigli pastorali, gli educatori e i/le catechisti/e, le modalità possibili di ripresa delle attività da programmarsi nel mese di ottobre.

11)    Per quanto attiene all’ambito caritativo, si suggerisce di approfondire la riflessione sui vari fattori sociali che incidono sulle famiglie e sulle persone maggiormente fragili, favorendo adeguate proposte caritative; per maggiori informazioni consultate la pagina 
www.caritas.vicenza.it/limpegno-della-caritas-nel-nuovo-anno-pastorale-che-ne-e-della-nostra-casa/

12)    Nelle prossime settimane è previsto l’arrivo delle prime copie del nuovo Messale Romano. I Vescovi del Triveneto hanno deciso di iniziare a impiegarlo a partire dalla Messa della prima domenica di Avvento. Come segno di comunione si è invitati ad attenersi a questa indicazione.

 
Le presenti indicazioni resteranno valide fino a nuove disposizioni.
Vicenza, 22 settembre 2020
 
L'Ordinario diocesano
mons. Lorenzo Zaupa - Vicario Generale

 
Il Cancelliere vescovile
don Enrico Massignani
 
 
Allegati
 
Link utili