Diocesi di
VICENZA
online
Diocesi di Vicenza
 Vita Consacrata » Documenti » Usmi: Relazione Quinquennale 
RELAZIONE 2013-2018
Usmi: Relazione Quinquennale 2013-2018   versione testuale





 

Scarica il testo completo

RELAZIONE QUINQUENNALE

 

RELAZIONE ANNOPASTORALE 2017-2018

 

PREMESSA

 

2013-2018: cinque anni sono trascorsi e possiamo testimoniare che la grazia del Signore ci ha assistito, la serenità è sempre regnata tra noi e la collaborazione si è rivelata buona. La realtà che abbiamo affrontato, pur impegnativa, è risultata arricchente, colma di sorprese di vario genere.

Lo Statuto dell’USMI, all’art. 43 prevede di “promuovere la vita consacrata delle comunità e sostenerle con adeguate iniziative in risposta ai bisogni della Chiesa locale: favorire la collaborazione e l’inserimento delle religiose nella Chiesa locale; promuovere la partecipazione agli organismi ecclesiali e i rapporti con CISM e CIIS”.

Facendo una verifica del nostro operato, possiamo affermare che abbiamo seguito la linea indicataci: le iniziative hanno avuto come obiettivo la promozione e il sostegno della vita  consacrata; insieme abbiamo studiato il modo per rispondere ai bisogni e alle linee pastorali della nostra Chiesa; il lavoro è stato svolto in stretta collaborazione con CISM e OV soprattutto a partire dal 2014.

La riconoscenza per ciò che abbiamo vissuto e potuto realizzare, va al Signore della nostra vita che ci ha accompagnate, sostenute e benedette giorno per giorno. Situazioni, vicende, presenze di persone si sono alternate e avvicendate con cambiamenti a volte lenti, a volte repentini, sempre però abbiamo potuto leggervi la bontà e la paternità di Dio.

Osservando certi dati, soprattutto numerici e di età, può nascere un moto interiore di incertezza, di smarrimento e forse di ansia, ma abbiamo piena fiducia in Colui che conduce la storia sempre per un fine di bene.

Il grazie va al nostro carissimo vescovo Beniamino: la sua presenza, la sua guida, la benevolenza e la fiducia che ci ha dimostrato, ci hanno incoraggiate a proseguire, a sperare, a mettere al primo posto il Signore. Il 2 febbraio u.s. così ci esortava: L’intera nostra esistenza si radica in questo incontro con Cristo, che non è esperienza legata solo a momenti di preghiera e di riflessione personale ma è il riconoscimento di lui nelle strade della vita, nella Storia, nelle lacrime e nei sorrisi delle persone. Siamo chiamati a vivere una vita spirituale, abitata dallo Spirito, ravvivata dall’incontro con il volto di Cristo che si rende visibile nel volto dei fratelli e delle sorelle.

La nostra riconoscenza va a tutte le persone che hanno accompagnato il cammino dell’USMI diocesana: in un primo tempo madre Francesca Lorenzet con il suo consiglio, ed ora madre Maritilde Zenere che oggi è qui con noi a presiedere questa assemblea elettiva in qualità di Presidente dell’USMI Triveneto.

 

Un grazie particolare a don Giuseppe Bonato, delegato episcopale per la Vita Consacrata: la sua presenza è stata costante e propositiva. Grazie alle incaricate vicariali che, nelle varie zone della diocesi, hanno seguito e animato le comunità; alle superiore di comunità e a tutte le suore che hanno seguito concretamente con la loro presenza e la loro partecipazione attiva il lavoro dell’USMI.

Scarica il testo completo